New Craftsmanship 20 Gennaio 2021

CARACENI INTERVIEW

Abiti fatti ad arte: la Sartoria F. Caraceni

La storia della Sartoria F. Caraceni inizia con il Maestro Ferdinando Caraceni che arriva a Milano nel 1939. Ferdinando lavora prima con Domenico in via Montenapoleone e poi va in guerra. Tornato, va a lavorare in sartoria con i signori Augusto Caraceni e Mario Donnini in via Fatebenefratelli. Diventa il primo tagliatore e resta con loro fino al 1967 quando apre la sua sartoria in via San Marco a Milano. Ferdinando ci lascia nel 2004 e la figlia, Nicoletta Caraceni, che per oltre 20 anni ha lavorato con il papà, decide di portare avanti la sartoria con gli stessi principi del padre, mantenendo una lavorazione esclusivamente artigianale e una qualità maniacale, che inizia dalla scelta del tessuto: "che siano tessuti inglesi, cachemire di Scozia o lini d'Irlanda, devono essere sempre il meglio". Tra tanti percorsi professionali seguiti da Nicoletta, un lungo percorso è stato dedicato ad imparare tutti i segreti di una grande giacca. Cos'è davvero lo stile? In cosa una giacca è diversa e più elegante di ogni altra? Ferdinando diceva che “esiste una soglia oltre la quale cessa l'arte e comincia l'industria". Anche Nicoletta è d'accordo col padre e per questo la Sartoria Caraceni non produce più di 200 capi l'anno. “I miei sarti usano ancora i ferri da stiro di una volta, grevi e pesanti oltre 5 Kg, per dare l'ultimo tocco all'abito. Più fatica e più tempo impiegato dunque, ma sono convinta che così debba essere, per mantenere intatte le buone usanze artigianali e creare, con le sole proprie mani, abiti davvero unici”. Nel suo cammino, Nicoletta ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti. Ricordiamo a novembre 2014 “Forbici d'oro unione sarti Milano"; nel febbraio 2016, il premio del “Centre de Luxe et Creation" a Parigi per migliore Entreprise d'Art et Metiers e nel giugno 2016 il premio MAM a Milano, “Maestro d'Arte e Mestiere". La Sartoria Caraceni è strettamente legata al territorio italiano e alla sua tradizione. “Discendiamo da Michelangelo, Leonardo, Botticelli, Brunelleschi. Abbiamo una storia di secoli e di grandissimi artigiani. Fortissimo poi è il mio legame con Ortona, in Abruzzo, dove tutta la storia dell’arte sartoriale e dello stile Caraceni è iniziata". La Sartoria Caraceni è ferma sulla realizzazione del manufatto, che deve restare interamente ed rigorosamente fatto a mano, ma è all'avanguardia nella comunicazione: sito internet, Instagram e WhatsApp sono strumenti ben integrati nell'attività di comunicazione della Sartoria. La Sartoria Caraceni realizza giacche, pantaloni, cappotti, gilet uomo e donna con tecniche complesse, con apprendistato lungo ed interamente fatto a mano. Sugli aspetti emozionali che hanno contribuito a farle raggiungere i traguardi più importanti, Nicoletta ricorda: “Quello che mi muove ogni giorno è la ricerca continua e senza compromessi del Bello. La mia ricerca del Bello ha origini lontane: a 19 anni papà mi portò per la prima volta con lui a Parigi. Eravamo trottole che giravano da una casa più bella all'altra per far provare gli abiti ai clienti. Ricordo il principe Caracciolo, Madame Rochas e poi Rue de Babylone, la magnifica casa di Pierre Bergè e Yves Saint Laurent. Attendavamo i due per la prova in una stanza meravigliosa. Alle pareti osservavo rapita quadri di Monet, Picasso, Van Gogh e un meraviglioso ritratto a 4 toni di verde di YSL di Andy Warhol. Finalmente si apre la porta, entra Yves che, andando verso mio padre, mentre allargava le braccia, dice “Bonjour Maestro!" Ed ecco che in quel preciso momento ho capito chi fosse mio padre e cosa volessi io dalla vita. Un ricordo prezioso ed indelebile che mi accompagnerà per tutta la vita e che mi rende orgogliosa di portare in giro per il mondo l'alta artigianalità italiana".

Atelier F. Caraceni
Via San Marco, 22
20121 Milano (MI)
+39 02-6554284
[email protected] | www.caracenitailor.com 

ALTRI ARTICOLI

LUCQUES INTERVIEW
Scopri di più →

Com'è nato il tuo brand e con quale filosofia? "Il brand Lucques nasce nel 2014 dalla volontà  di creare un concept di capi unici di maglieria e confezione, fondendo a...

Leggi di più →
SARA VALENTE SS22
Scopri di più →

  Qual è il DNA di Sara Valente?L'autenticità, ogni singolo pezzo viene da me ideato, pensato, disegnato e prodotto.E' un concetto di artigianalità pura che fa del Made in Italy, e qui...

Leggi di più →
MICH VASCA INTERVIEW
Scopri di più →

Michael Spartano è l’anima Di “Mich Vasca”, marchio di nicchia di pelletteria nato in risposta al bisogno di andare incontro alle esigenze delle persone attraverso estetica e funzionalità.  ...

Leggi di più →
MUNDANE SS22
Scopri di più →

  Il marchio Mundane è stato fondato da Luca Di Fabio, italiano che vive a Nashville, in Tennessee. L’obiettivo? «Creare una moda upcycling che duri per sempre, mixano creatività di diversi designer, attitude g...

Leggi di più →
ARTICHOKE BAGS SS22
Scopri di più →

  Dalle vele agli zaini, per creare un prodotto moda che sia sostenibile e cool allo stesso tempo. È questo l’obiettivo del marchio Made In Italy Artichoke. Come ha spiegato Lorenzo Scotto, fondatore e amministra...

Leggi di più →
SANDRO MARZO SS22
Scopri di più →

  Qual è la filosofia alla base del tuo prodotto e quale il dna del marchio?  Esplorando i concetti dell’abbigliamento ispirato al mondo delle u...

Leggi di più →
BGBL SS22
Scopri di più →

  Upcycling di lusso, che trasforma pelle proveniente dagli scarti dell’industria alimentare e vecchi palloni in borse e zaini di design. «Il risultato? Una collezione ben fatta di accessori Made In Italy che fa ...

Leggi di più →