New Craftsmanship 14 Gennaio 2021

VANADIO INTERVIEW

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà

"La protagonista di questa mia realtà è la pittura. Dipingo da sempre. È questa passione ad avermi portato a compiere studi artistici prima e concretizzare poi, il lavoro come pittore su commissione. Nel 2014 sono stato contattato da un atelier di pellicce e pelletteria romano. Con la realizzazione di una collezione di pellicce dipinte a mano scopro così un mondo nuovo, fatto di un materiale che non avevo mai utilizzato durate i miei precedenti lavori: la pelle. Da allora questo elemento mi accompagna in qualsiasi mia creazione, rivoluzionando la mia forma d’arte e l’universo dei soggetti che rappresento. A qualche anno di distanza, nel 2017 l’idea di creare qualcosa di più personale… nasce così il mio brand: VANADIO23, attraverso il quale oggi, mi rispecchio e riesco a dare sfogo alla creatività."

Come si porta avanti la tradizione restando al passo coi tempi?

"Non vedo la tradizione come un valore assoluto, qualcosa di inossidabile da non poter toccare. Anzi, penso che la dissacrazione di quella tradizione possa essere l’unico modo per liberarsi di un fardello pesante e realizzare qualcosa di nuovo e innovativo."

Quali i tuoi pezzi iconici che caratterizzano il tuo marchio e come sono nati?

"La giacca di ispirazione workwear, rimane il capo più importante di tutte le mie collezioni e sottolinea il richiamo indissolubile a quel mondo operaio dal quale Vanadio23 prende il nome (il vanadio è quell’elemento usato nel settore metallurgico per la costruzione di utensili da lavoro: cacciaviti, chiavi inglesi o brugole). Funzionalità e volumi maschili sono alleggeriti da elaborati dipinti ricchi di colore. Questo contrasto permette alla collezione di non avere un’identità di genere, ma di poter vestire qualsiasi tipo di individuo. All’origine di tutto c’è la mia passione per il capospalla, difatti per anni ho seguito un lungo lavoro di ricerca di giacche, acquistate nei mercatini dell’usato o vintage economici. La giacca simbolo delle mie collezione nasce dall’unione di uno dei miei capispalla preferiti, unita ad una pulizia e severità della forma, per permettere che sia il dipinto applicato sopra essa a parlare e non la sua struttura."

Quali le tecniche artigianali che sono parte del tuo heritage e utilizzi ancora oggi?

"Il mio brand è molto cambiato nel corso degli anni, sto cercando di sperimentare nuove soluzioni che possano essere più funzionali per il mio business e il mercato. Le mie collezioni vengono realizzate da una delle più importanti confezioni italiane, difatti sono realizzate a mano con incredibile cura e maestria. Oltre ad un expertise manifatturiero si aggiunge la tradizione per la concia delle pelli, molto spesso trattate con colori naturali e fissaggi biologici. Soggetti, temi, ispirazioni dei capi che guardino al futuro ma con la sapienza e la maestria della tradizione."

I progetti per il futuro e che strategie stai sviluppando per superare questo momento

"Vorrei trovare un modo più organico, più semplice e personale di far parte del panorama della moda. Punto ormai su un tipo di vendita soprattutto online e una strategia see now/buy now.Abbattendo i costi di produzione dovuti a campionario e campagna vendita, il brand può pensare in maniera mirata ad un piano marketing e comunicazione, puntando alla pubblicizzazione tramite influencer, magazine e sponsorizzazioni.Cerco inoltre di adottare uno sviluppo sempre più sostenibile, che vada al di la della classica stagionalità, proponendo un prodotto carry over, permettendone la disponibilità attraverso la piattaforma e-commerce: www.vanadio23.com ."

 

 

ALTRI ARTICOLI

REFLECT EYEWEAR INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e com’è nata la tua realtà. "Sono cresciuto nel laboratorio di occhiali di mio padre, quindi è da quando ero bambino che h...

Leggi di più →
MICH VASCA INTERVIEW
Scopri di più →

Michael Spartano è l’anima Di “Mich Vasca”, marchio di nicchia di pelletteria nato in risposta al bisogno di andare incontro alle esigenze delle persone attraverso estetica e funzionalità.  ...

Leggi di più →
BARBERA INTERVIEW
Scopri di più →

LE SCARPE FATTE A MANO DI BARBERA BIELLA “Per tutta la vita abbiamo sentito chiamare nostro padre Maestro e ciò ci ha sempre reso orgogliosi di lui, ora che chiamano noi Maestro sappiamo che è nostro padre ad essere molto orgoglioso di ...

Leggi di più →
MUNDANE SS22
Scopri di più →

  Il marchio Mundane è stato fondato da Luca Di Fabio, italiano che vive a Nashville, in Tennessee. L’obiettivo? «Creare una moda upcycling che duri per sempre, mixano creatività di diversi designer, attitude g...

Leggi di più →
CARACENI INTERVIEW
Scopri di più →

Abiti fatti ad arte: la Sartoria F. Caraceni La storia della Sartoria F. Caraceni inizia con il Maestro Ferdinando Caraceni che arriva a Milano nel 1939. Ferdinando lavora prima con Domenico in via Montenapoleone e poi va in guerra. Tornato...

Leggi di più →
WUNDERCAMERA INTERVIEW
Scopri di più →

Monica donna prodotto, creativa a tutto tondo, Riccardo lui più immagine e public relation Com’è nato il progetto? Riccardo: «Prima siamo partiti con un’agenzia...

Leggi di più →
SARA VALENTE INTERVIEW
Scopri di più →

«Pulizia, rigore e minimalismo del mondo orientale si coniugano con l’artigianalità della tradizione italiana creando degli oggetti Zen che ambiscono a “vestire” la donna, facendole dimenticare l’idea di borsa “contenitore” come l’...

Leggi di più →