Responsible Innovation 18 Giugno 2021

FROY SS22

 

Quali sono i codici, i punti di riferimento imprescindibili del brand?

Il mondo Froy nasce da un mix culturale e artistico che mette insieme geometria ed elementi tradizionali, trasformati sino a renderli irriconoscibili. Froy racconta un mondo surreale popolato da nove personaggi, che vivono storie e avventure quotidiane e rappresentano ciascuno di noi.

Puoi parlarci della collezione che presenti al White? Ispirazioni, key pieces, materiali ecc.

Con la Pre Collection SS22 vogliamo raccontare scene di vita quotidiana ed elementi riconoscibili che porteremo avanti con la prossima uscita di settembre. Il focus di questa collezione è rappresentato senz’altro dagli accessori, nati come progetto di ricerca sulla trasformazione di uno scarto industriale- la cimosa del tessuto- in un prodotto unico che unisce circolarmente artigianato e industria.

Quella della sostenibilità è ormai una questione cruciale per il settore del fashion (e non solo), da questo punto di vista come si pone il tuo marchio?

Raccontando Froy, non urliamo di essere sostenibili. Secondo me si tratta di un valore che dovrebbe coinvolgere qualsiasi fase del nostro modo di pensare e agire. Ci ripetiamo di continuo che vorremmo vivere in un mondo in cui la sostenibilità venga data per scontata, una premessa imprescindibile. È la base di tutto, con il nostro brand lavoriamo per creare contenuti dal valore aggiunto e raccontare il nostro mondo.

Nell’epoca di social, comunicazione ininterrotta e cambiamenti continui, su cosa dovrebbe puntare un brand per ritagliarsi un suo spazio e attirare l’attenzione del pubblico?

Proprio perché questo è un mondo in continuo divenire, non seguiamo una regola prestabilita. Parliamo a coloro che vogliono ascoltarci e che si riconoscono nel mondo che Froy racconta, al di là di ciò che può funzionare o meno sui social. Da sempre la nostra spinta consiste nel dipingere scene di vita reale, in modo surreale.

Credi sia importante mettere l’accento sulla lavorazione e, in generale, sul processo produttivo dei capi? E, nel caso, come comunicare al meglio tutto ciò?

Unendo l’impulso creativo a un background tecnico, e lavorando a stretto contatto con il prodotto e la materia prima, Froy non si limita a portare avanti una ricerca estetica, ma si pone piuttosto come un processo di progettazione; un esempio perfetto, da questo punto di vista, è questa Pre Collection SS22, incentrata su un tessuto che abbiamo sviluppato riciclando uno scarto industriale; abbiamo deciso di raccontare il progetto e la ricerca alla base del procedimento con un video making of, che racconta quei valori che spesso restano nascosto al consumatore finale».

ALTRI ARTICOLI

TIZIANO GUARDINI INTERVIEW
Scopri di più →

“La natura non ha il concetto di scarto e noi ci sentiamo interpellati a riallinearci a questa legge così profonda, così semplice, così vera”. Tiziano Guardini ha dedicato all’ambiente la sua vita e il suo lavoro, la nuova collezione del ...

Leggi di più →
BE.GIN INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà "Be.GiN è il brand di abbigliamento sportivo ecosostenibile parte di CasaGIN, un progetto nato nel 2017 dall’idea ...

Leggi di più →
10 05 INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà? "Spesso evito di parlare di me, come se la mia figura non esistesse. Amo parlare così tanto del mio brand che tutto...

Leggi di più →
TIZIANO GUARDINI WSM
Scopri di più →

  Visti i tuoi traguardi, che cosa è cambiato rispetto ai tuoi inizi? Guardo ai traguardi e mi sorprendo come se non li avessi real...

Leggi di più →
CYCLED INTERVIEW
Scopri di più →

Quando è nato Cycled e qual è la sua filosofia? "Cycled nasce dalla forte passione per la bicicletta e la filosofia che la circonda, fatta di forza di volontà e di quel se...

Leggi di più →
BLUE OF A KIND INTERVIEW
Scopri di più →

  Puoi parlarci della collezione che presenti al White? Ispirazioni, key pieces, materiali... La nostra è una collezione continuati...

Leggi di più →