Responsible Innovation 13 Giugno 2021

AGOGIC INTERVIEW

Salome è arrivata in Italia 8 anni fa, ha lavorato con North Face in Svizzera e costruito rapporti solidi con alcune realtà del made in Italy. Finché ha deciso di lanciare la sua linea.

Sei sempre stata appassionata di outdoor?

«Sì, in realtà ero appassionata di materiali performanti legati all’automotive e ho deciso di sposare questa filosofia portandola in città, per rendere più confortevole la vita di tutti i giorni, in qualsiasi condizione meteo. Ho voluto farlo in modo sostenibile».

Perché la sostenibilità?

«Quando ho concepito il progetto mi è stato subito chiaro che volevo produrre capi di qualità estrema fatti per durare nel tempo. Di base voglio che le nostre giacche siano longeve come un tappeto persiano. A questo si aggiunge la ricerca di materiali riciclati e tracciati realizzati con le plastiche recuperate in mare da Sequal e un customer service che si prende cura dei prodotti per mantenerli e, eventualmente, ripararli».   

C’è chi sostiene che usare poliestere proveniente dal riciclo della plastica non sia una buona idea.

«È complesso e ritengo ognuno debba scegliere un punto di vista. Le nostre giacche danno grandi performance a livello di impermeabilità e la membrana interna non è facilmente riciclabile: noi puntiamo sul fare qualcosa di estremamente utile e longevo».

C’è dell’artigianalità nella performance dei capi Acogic?

«Vicino a Bergamo, lavoriamo con una piccola azienda a conduzione familiare nata negli anni Sessanta. Lì vengono sviluppati prototipi e produzioni, il team è piccolo e c’è moltissima expertise. Direi che loro rappresentano un perfetto modello di artigianato evoluto».  

Raccontaci che cosa presenti a WSM. E poi, hai dei progetti in vista?

«Presento un trench e un parka ultraleggeri e versatili, ripiegabili. Indossabili a qualsiasi ora, in qualsiasi occasione, a qualsiasi latitudine. Con la pioggia e con il sole, dal meeting di lavoro alla palestra all’aperitivo. Per la primavera sto lavorando sulla modularità e sui tessuti. Continuerò a mantenere un design timeless estremamente minimale ma con la possibilità di arricchirlo di elementi, in modo da rinfrescarlo di stagione in staglione».

 

 

 

ALTRI ARTICOLI

TIZIANO GUARDINI INTERVIEW
Scopri di più →

“La natura non ha il concetto di scarto e noi ci sentiamo interpellati a riallinearci a questa legge così profonda, così semplice, così vera”. Tiziano Guardini ha dedicato all’ambiente la sua vita e il suo lavoro, la nuova collezione del ...

Leggi di più →
ZEROBARRACENTO INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà. "ZEROBARRACENTO nasce dalla volontà non di rivoluzionare, bensì di ristrutturare (re-shape) i valori dell’indust...

Leggi di più →
GILBERTO CALZOLARI WSM
Scopri di più →

  Chi è Gilberto Calzolari oggi?  Se mi guardo indietro, vedo in questi ultimi 4 anni ...

Leggi di più →
TEESHARE SS22
Scopri di più →

  Cosa è la moda per te? La moda è un messaggio da indossare. Q...

Leggi di più →
TEESHARE INTERVIEW
Scopri di più →

Com'è nato il vostro progetto? "Ho lavorato moltissimi anni in studi di consulenza, principalmente per collezioni donna sportswear e denim in Italia e Spagna.Ho vissuto in p...

Leggi di più →
PAR.CO DENIM INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà "Par.co denim, il cui nome deriva dai fondatori, i Parimbelli Cousins, è il brand dell’azienda Par.co Fashion, che...

Leggi di più →
BAV TAILOR SS22
Scopri di più →

  BAV TAILOR è un brand di lusso sostenibile In armonia con l'uomo e l'ambiente. I materiali usati, certificati naturali e riciclati,  valorizzano forme pulite e geometriche Ispirate all'architettura, al design e alle filosofie o...

Leggi di più →