Responsible Innovation 14 Gennaio 2021

SINOBI INTERVIEW

«Proviamo a fare delle ciabatte quadrate cool» diceva un anno fa Alexander a Shushan. Dopo 5 mesi di duro lavoro, prototipi e prove varie, ecco Sinobi. 

Come e perché avete lanciato questo progetto?


"La famiglia di Alexander è nel settore calzaturiero da 40 anni. Ha fondato il marchio di calzature mass market LAPTI e ha accumulato un bel po’ di esperienza. Mentre Shushan, dopo aver sempre sognato di lavorare nella moda, aveva un brand di abbigliamento femminile. Entrambi volevamo fare qualcosa di utile e coscienzioso"

Che valore ha per voi l’artigianalità?


"La nostra produzione oggi è manuale quanto meccanica. Sappiamo che non è lontano il giorno in cui diventeremo meno artigianali, dipenderà molto dai volumi di vendita. Oggi con il lavoro manuale possiamo garantire il massimo della qualità" 

Quali valori stanno dietro la creazione di Sinobi? 

"Crediamo che la moda possa essere utile nel fare la differenza. Crediamo che l’arte, la tecnologia e la medicina possano lavorare insieme. Sinobi ha un senso: più che un paio di sandali, è uno stile di vita. Crediamo che tutto abbia inizio da noi stessi, nel modo di vivere e consumare consapevolmente. Il modo in cui trattiamo noi stessi influenza anche il mondo che ci circonda. Il punto non è solo essere consapevoli, ma esserlo con la propria salute. Mens sana in corpore sano! Le solette Sinobi offrono comfort e stabilità a ogni passo, alleviano l’affaticamento muscolare e articolare, migliorano la circolazione, offrono stabilità e allineamento"

Dove producete? Quali materiali utilizzate? Seguite le stagioni?

"A Odessa, in Ucraina. Usiamo pelle metal free, EVA riciclato, scarti del caffè e colla a base d’acqua. Sì, ogni stagione aggiungiamo nuovi modelli e portiamo avanti un paio di collaborazioni"

Può essere ortopedico anche un sandalo con tacco?

"Sì, il nostro tacco ha la soletta ortopedica".

 

 

ALTRI ARTICOLI

ARTICHOKE INTERVIEW
Scopri di più →

ARTICHOKE BAGS è il brand dedicato ai grandi viaggiatori e a tutti coloro che vivono sempre in movimento, un marchio sostenibile in cui l'aspetto funzionale del prodotto è accompagnato da un'estetica contemporanea. ...

Leggi di più →
10 05 INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà? "Spesso evito di parlare di me, come se la mia figura non esistesse. Amo parlare così tanto del mio brand che tutto...

Leggi di più →
FEDERICO CINA INTERVIEW
Scopri di più →

Romagna everywhere. Per Federico Cina, designer vincitore del contest Who Is On Next? 2019, il suo paese d’origine è davvero tutto. E lo si nota in tutte le sue collezioni: solari, ironiche, colorate e, senza dubbio, armoniche. ...

Leggi di più →
WUULS INTERVIEW
Scopri di più →

In un’escursione tra i monti del Gran Sasso, Emanuela Picchini scopre un’associazione che si occupa di pecore autoctone e biodiversità. Se ne innamora e pensa a un progetto di maglieria a km zero. Di lì a poco nasce Wuuls. ...

Leggi di più →
WRÅD INTERVIEW
Scopri di più →

“Dovevamo insegnare a noi stessi cosa significasse sostenibilità della moda”, Matteo Ward racconta la genesi di WRÅD, start – up innovativa e Focus Design Studio che punta all’innovazione sostenibile all’interno del fashion system....

Leggi di più →
GOOD SUSTAINABLE MOOD INTERVIEW
Scopri di più →

Qual è il GOOD MOOD della collezione? "Mi interessava iniziare a lavorare su tessuti e processi, innovativi e sostenibili. Far conoscere alle persone delle alternative effet...

Leggi di più →
WE ARE WAO INTERVIEW
Scopri di più →

Qual è la filosofia del brand? "Tutto è racchiuso nel nostro nome, WAO the eco effect shoes. L’effetto eco è la somma delle varie fasi di sviluppo del prodotto: sce...

Leggi di più →