Responsible Innovation 14 Gennaio 2021

WRÅD INTERVIEW

“Dovevamo insegnare a noi stessi cosa significasse sostenibilità della moda”, Matteo Ward racconta la genesi di WRÅD, start – up innovativa e Focus Design Studio che punta all’innovazione sostenibile all’interno del fashion system.

Quando è nato WRÅD e qual è la sua filosofia? 

"Il progetto nasce nel 2015, quando i tre i co-founder, Matteo Ward, Victor Santiago e Silvia Giovanardi, lasciano carriere avviate nel settore della moda e decidono di dedicarsi in primis all’educazione, per risolvere un fondamentale problema di asimmetria informativa. “Dovevamo insegnare a noi stessi cosa significasse sostenibilità della moda. Quello che imparavamo lo comunicavamo poi via Instagram ad un crescente pubblico di persone desiderose, come noi, di verità - così è nata la nostra community”. Oggi WRÅD è una start-up innovativa e Focus Design Studio dedicato all’innovazione sostenibile e al cambiamento sociale, mission che porta avanti lavorando ed investendo in modo sinergico in Educazione, Innovazione e Design. "

La moda è uno strumento di comunicazione potentissimo, è possibile utilizzarla per migliorare il mondo? 

"Assolutamente sì ma bisogna lavorare con approccio e visione sistemica, ragionare a compartimenti stagni nel campo dello sviluppo sostenibile è rischioso e potenzialmente controproducente. Dobbiamo tenere a mente che tutto ciò che produciamo nel campo tessile (anche se fatto con materie prime naturali considerate responsabili) sfrutta comunque risorse naturali necessarie per garantire la sopravvivenza dell’umanità sul pianeta. Non possiamo continuare a rubare acqua, terra, energia e aria pulita alla società per produrre milioni di tonnellate di vestiti di cui nessuno ha reale bisogno. Noi lavoriamo dunque su tre fronti: educazione, innovazione e design. Ogni business unit è sinergica alle altre e lavoriamo per ispirare il pubblico a voler seguire modelli di consumo più responsabili e al tempo stesso per mettere sul mercato progetti e processi innovativi, smart e responsabili, in risposta alle rinnovate esigenze dell’umanità. Il prodotto deve essere ri-allineato con i veri bisogni delle persone, salute in primis - e il sistema deve passare da uno stato di individualismo lineare, che sta distruggendo l’ambiente e le persone, ad una nuova forma di collaborazione circolare." 

Perché oggi la moda deve necessariamente essere responsabile? E può essere davvero sostenibile? 

"Perché il settore dell’abbigliamento continua a produrre beni non essenziali sfruttando e deturpando risorse limitate che dovranno essere destinate a settori dai quali dipende invece la sopravvivenza dell’umanità sul pianeta. Per questo non esiste la moda sostenibile - esiste una moda più o meno responsabile dal punto di vista ambientale e sociale, ma nessuno oggi crea moda realmente sostenibile. Siamo tutti al lavoro per innovare, migliorare e rivoluzionare uno status quo particolarmente dannoso." 

Cosa presenta Wrad per il progetto WSM di White? 

"Presentiamo la capsule innovativa sviluppata assieme a FIAT per celebrare il lancio della Nuova 500. Il risultato di una collaborazione che ha innescato sinergie uniche, manifesto di una nuova cultura del design che deve diventare sempre più inclusivo, circolare e collaborativo. Una cultura di cui la nuova capsule WRÅD x 500e è espressione. Abbiamo puntato in primis su innovazione e tecnologia: il tono di grigio di ogni capo è ottenuto con g_pwdr technology, un processo di tintura (patented by Alisea Recycled and Reused Objects Design) che ricicla grafite altrimenti scartata. La polvere di grafite utilizzata per tingere i capi di grigio, sottoprodotto della produzione di elettrodi anche di FIAT, viene recuperata dall’azienda torinese TECNO EDM. Ben oltre il prodotto, il progetto restituisce dunque valore ad un minerale prezioso altrimenti scartato, recuperando fino a 40gr di grafite per ogni capo. Ogni pezzo della capsule per la Nuova 500 è inoltre dotato di una smart label con tag NFC per consentire ai clienti di accedere, in ogni momento, attraverso il proprio smartphone ad informazioni verificate sulla sua origine e processo produttivo." 

Quali materiali vengono utilizzati e dove avviene la produzione dei capi?

"La capsule è realizzata utilizzando 100% cotone organico certificato GOTS. La produzione avviene in Portogallo (Tetriberica spa.). Il recupero della grafite per la tintura avviene a Torino, mentre la tintura e il finissaggio avvengono tra Vicenza e Venezia"

 

ALTRI ARTICOLI

FLAVIALAROCCA SS22
Scopri di più →

  Romana, fondatrice del marchio che porta il suo nome, vincitrice nel 2019 del Franca Sozzani GCFA Award per il miglior designer emergente ai Green Carpet Fashion Awards Italia, Flavia La Rocca propone una moda fun...

Leggi di più →
GILBERTO CALZOLARI WSM
Scopri di più →

  Chi è Gilberto Calzolari oggi?  Se mi guardo indietro, vedo in questi ultimi 4 anni ...

Leggi di più →
ZEROBARRACENTO INTERVIEW
Scopri di più →

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà. "ZEROBARRACENTO nasce dalla volontà non di rivoluzionare, bensì di ristrutturare (re-shape) i valori dell’indust...

Leggi di più →
FEDERICO CINA INTERVIEW
Scopri di più →

Romagna everywhere. Per Federico Cina, designer vincitore del contest Who Is On Next? 2019, il suo paese d’origine è davvero tutto. E lo si nota in tutte le sue collezioni: solari, ironiche, colorate e, senza dubbio, armoniche. ...

Leggi di più →
TIZIANO GUARDINI WSM
Scopri di più →

  Visti i tuoi traguardi, che cosa è cambiato rispetto ai tuoi inizi? Guardo ai traguardi e mi sorprendo come se non li avessi real...

Leggi di più →
YEKATERINA INTERVIEW
Scopri di più →

Lo stile di Yekaterina Yvankova in poche parole "Uno stile casual con un forte accento sul capospalla, l’elemento con cui mi sento naturalmente più a mio agio. Un altro fa...

Leggi di più →
CHATTOUCHE' INTERVIEW
Scopri di più →

«L’unica soluzione quando hai paura del buio è guardarci dentro, finché vedi sfumature di luce». Da un passaggio di vita complicato, Marcelo Sanchez ha trovato un’energia nuova e il desiderio di incanalarla influenzando positivamente ...

Leggi di più →
STORIES MILANO INTERVIEW
Scopri di più →

Passione per l’ambiente e la sostenibilità, design e qualità dei materiali. Sono questi i punti chiave del brand Stories, guidato oggi da Stefano Giordano, designer e co-fondatore. Insieme al team, il creativo vuole rivoluzionare la moda e il ...

Leggi di più →