MAGAZINE 20 Gennaio 2021

SARTORIA INGLESE

Barròco è una piattaforma digitale nata nel 2018 con l’intento di supportare laboratori e produttori artigianali italiani, aiutandoli ad ottenere il successo e la visibilità internazionale che spettano ai capi espressione del miglior Made in Italy, legati indissolubilmente a valori quali savoir-faire, raffinatezza e qualità 

Selezionato da Barroco, incontriamo il marchio Sartoria Inglese

Guidata dalla terza generazione della famiglia fondatrice, la Sartoria Inglese ha vestito tra gli altri il Principe William e diversi attori di Hollywood. I valori imprescindibili continuano ad essere tradizione e artigianalità, declinati in capi ricercati e semplici al tempo stesso, connubio perfetto di eleganza timeless e gusto contemporaneo.  

Raccontaci il tuo percorso e come è nata la tua realtà

Ho preso in mano la sartoria di famiglia nata nel 1955, l’ho fatto perché mi sentivo responsabile di custodire e tramandare una tradizione famigliare tutta italiana, nata nella periferia del Sud. Ma la voglia di esportare e far conoscere la nostra cultura e artigianalità era talmente tanta, che non dormivo di notte pur di far arrivare ai buyers giapponesi un video di pochi secondi sui ricami a mano di un’asola. Ora la rete internet è più veloce e lo sarà sempre di più, penso però che ripartiremo da quel ricamo, dalla nostra tradizione ed orgoglio tutto italiani.

Come si porta avanti la tradizione restando al passo coi tempi?

La tradizione, specialmente in questo periodo storico, non potrebbe assolutamente non adeguarsi ai tempi. Significherebbe rinunciare al progresso, all’innovazione. Non posso di certo nascondere, ad esempio, che in sartoria utilizziamo in alcuni casi la videochiamata, per interpretare al meglio esigenze, gusti e aspetti fisionomici del cliente. Tuttavia è fondamentale, nel nostro mondo, mantenere il focus rigorosamente sulla maestria sartoriale, sulle competenze manuali che si sono tramandate attraverso le generazioni, alle volte anche aggiornandole in funzione dei nuovi strumenti e tecniche.

Quali i pezzi iconici che caratterizzano il tuo marchio e come sono nati?

Senza dubbio, la polo-camicia modello Gianni Agnelli è un vero e proprio must. La proponiamo da sempre, cucendola con numerosi passaggi a mano, e si distingue anche per i tessuti proposti, perlopiù esclusivi, frutto di un accurato studio e ricerca. Un altro modello iconico è ad esempio la camicia con il collo Capri, ripresa dal nostro archivio e ispirata al lifestyle dell’isola. Si tratta di un collo speciale realizzato da un unico pezzo di tessuto, ed ha una peculiarità su tutte, quella del doppio utilizzo, “performa” benissimo tanto in occasioni casual quanto in quelle classiche, con la cravatta. Mi lusinga molto vedere come, nel tempo, tante sartorie in tutto il mondo abbiano cercato di inserire nelle loro collezioni camicie che si ispirano ai modelli citati.

Quali le tecniche artigianali che sono parte del tuo heritage e utilizzi ancora oggi?

Direi quasi tutte, la mia idea di impresa sartoriale è stata da subito espressione e reinterpretazione del concetto più tradizionale. Uso ogni giorno la “ricetta” per un ottenere un manufatto unico, disegnando, tagliando a mano, cucendo e ricamando, in poche parole cercando di proporre in chiave contemporanea ciò che faceva mia nonna negli anni ‘50.

I progetti per il futuro e che strategie stai sviluppando per superare questo momento

Stiamo finalizzando svariati progetti. Ci affascina il pensiero di fare vivere, anche a distanza, un’ esperienza speciale legata al nostro mondo, sfruttando la transizione digitale, con  comunicazione e vendita effettuate da remoto.
Interloquire con clienti, appassionati, semplici curiosi e turisti è stata, da sempre, una nostra prerogativa. Ci rincresce solo che in questo periodo siamo costretti a vederci attraverso un monitor. Tra i progetti di spicco spicca quello con Barròco, una realtà pugliese che fa una gran ricerca e propone tante novità di autentico artigianato. Stiamo pensando a grandi cose.

Scopri la selezione di prodotti qui https://barrocoitalia.com/artisans/angelo-inglese/



ALTRI ARTICOLI

SCHOOL OF WRÅD
Scopri di più →

“Sostenibilità: se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione. Oggi più che mai la verità attorno al tema “moda e sostenibilità” è artificiosamente controllata da realtà il cui unico interesse continua ad essere il profitto, ...

Leggi di più →
MIRTA: A HANDMADE FUTURE
Scopri di più →

Noi di Mirta sogniamo un mondo in cui il valore di un oggetto non sia più determinato dal prezzo o dal marchio, bensì dalle sue peculiarità, dall’unicità, dall’heritage che racconta.Crediamo fermamente che il futuro sarà scolpito dall...

Leggi di più →
WEAREWAO SS22
Scopri di più →

  Materie prime sostenibili, tinture vegetali, suole biodegradabili: WAO è un brand di calzature virtuoso che promuove e diffonde l’educazione ambientale nel rispetto del pianeta e delle sue risorse. WAO si occup...

Leggi di più →
THE SILTED COMPANY SS22
Scopri di più →

  Come e quando è nato The Silted Company? Il brand è nato nel 2016 in Romagna dall’idea di due amici, all’epoca poco più che...

Leggi di più →
OH CARLA SS22
Scopri di più →

  Perché un brand responsabile? Un brand che nasce in questo momento storico non può non porsi il problema della sostenibilità. O...

Leggi di più →
ĀPA-INTEMPORAL SS22
Scopri di più →

  Puoi parlarci della collezione che presenti al White? Ispirazioni, key pieces, materiali... ĀPA-Intemporal presenta i suoi iconic...

Leggi di più →