MAGAZINE 18 Giugno 2021

LESSICO FAMILIARE SS22

 

Tutto comincia poco prima della pandemia, quando gli amici, ex compagni di NABA e coinquilini da 10 anni Riccardo Scaburri e Alberto Petillo iniziano a “smontare” dei maglioni per diletto. Arriva il lockdown ed è la volta di tende, tovaglie, panni: di materiale ce n’è, Alberto arriva da Avellino e i suoi genitori, ogni volta che gli spediscono del buon cibo, lo avvolgono accuratamente in un panno. A maggio 2020 i due creativi hanno realizzato circa 25 pezzi: nasce così il loro Lessico Familiare.

Come avete scelto il nome?

Quando è stato il momento di scegliere il nome del progetto stavamo rileggendo Natalia Ginzburg, nella cui opera si riflette sulle parole usate per tramandare. E noi, che cosa tramandiamo di solito, di generazione in generazione? Anche i vestiti, ok. Ma ha senso oggi tramandarli nello stesso modo? Abbiamo così deciso di selezionarli e smontarli, per riassemblarli in una sintesi intima.

Che significato ha per voi la sostenibilità?

Non è neanche un tema: dovrebbe essere ormai una modalità estesa e insita in ogni approccio. Sicuramente la riflessione che ci viene da fare è che se il fast fashion è insostenibile, lo sono anche un certo tipo di boutique. La cosa più affascinante di Lessico è proprio la sua umanità, il fatto che sia partito dai nostri armadi, e da quelli delle nostre amiche.

Come distruibuite?

Per ora su Maga Archivio, di cui ci piace l’immagine sempre molto spontanea e, appunto,  familiare.

Come vedi il futuro di Lessico?

Mi piacerebbe che non si perdesse l’animo casalingo. Cerchiamo un posto dove allargarci, un laboratorio. Ma il mio grande sogno è rimettere insieme la squadra che eravamo all’università, un nostro collettivo.

Artigianalità e digital, dove si incontrano?

L’arte manuale dà al digital sostanza e profondità, mentre il web le dona freschezza. La parte straordinaria della presenza dell’artigianato evoluto sul digitale è che grazie a uno strumento così potente come la rete, si può mostrare la propria abilità senza preoccuparsi di renderla in qualche modo commerciale, se ne preserva il lato più vero ma in modo fresco. 

 

 

ALTRI ARTICOLI

CLANDESTINA SS22
Scopri di più →

  Quali sono i codici, i punti di riferimento imprescindibili del brand? «Immagina di essere nato nella Cuba degli anni Ottanta dal...

Leggi di più →
THE DUST COMPANY
Scopri di più →

The Dust Company realizza articoli pensati per rimanere e diventare testimoni di un’umanità vissuta, dell’amore per gli oggetti nella loro purezza.Vuole entrare a far parte della storia delle persone attraverso l’uso e il consumo dei su...

Leggi di più →
DANIEL & BOB
Scopri di più →

Daniel & Bob nasce nei primi anni Settanta a Ferrara grazie all’intraprendenza e creatività dei fondatori Daniele e Roberto, ai quali si unisce successivamente Andrea Bortolotti. Il marchio unisce i valori della tradizione e dell’esp...

Leggi di più →
SCHOOL OF WRÅD
Scopri di più →

“Sostenibilità: se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione. Oggi più che mai la verità attorno al tema “moda e sostenibilità” è artificiosamente controllata da realtà il cui unico interesse continua ad essere il profitto, ...

Leggi di più →
F/CE SS22
Scopri di più →

  Puoi parlarci della collezione che presenterai al White? Ispirazioni, pezzi chiave, materiali... La chiave della nostra filosofia ...

Leggi di più →
ECOALF SS22
Scopri di più →

  Qual è la mission di Ecoalf, per rispondere a quali obiettivi è nato questo progetto?...

Leggi di più →
R3UNITE SS22
Scopri di più →

  1. Puoi parlarci della collezione che presenti al WSM? Tutti i capi della collezione nascono seasonless e genderless. Dallo stile ...

Leggi di più →
GENTILE MILANO SS22
Scopri di più →

  Nel 2016 lascia la Puglia per trasferirsi a Milano, dove studia fashion design presso la NABA. È Gioacchino Gentile, 24 anni, fondatore del brand Gentile Milano. «Ho sempre sentito l’esigenza di comunicarmi, d...

Leggi di più →