MAGAZINE 26 Gennaio 2021

THE SUSTAINABLES

Il brand The Sustainables è guidato da Maria e Hanna. Grazie alla loro esperienza di 10 anni nel settore della moda, hanno percepito la necessità di un cambiamento ponendosi come missione quella di implementare dei principi sostenibili nell’industria della moda. Il loro lavoro connette acquirenti, rivenditori e fornitori innovativi con i diversi marchi. Supportano l'artigianato e la conservazione delle tecniche artigianali all'interno del settore, nonché lo sviluppo di nuove potenti innovazioni future.

Come e quando hai deciso di lanciare The Sustainables?

Maria: Mentre studiavo alla Kingston University, ho iniziato una ricerca sulla moda sostenibile. Successivamente, ho gestito una ONG per la promozione degli OSS nell'Europa orientale e ho lavorato allo sviluppo di calzature sostenibili. In quel momento sentivo di dover lavorare per avere un impatto a livello globale. 
Hanna: una volta ci siamo incontrate e abbiamo parlato a lungo sul futuro della moda. Entrambe ci siamo rese conto che il sistema aveva bisogno di un cambiamento e abbiamo deciso di lanciare THE SUSTAINABLES. Era l'inizio del 2019. Il progetto mira a cambiare la gamma di prodotti nei negozi in un’alternativa. Crediamo di poter attuare questo cambiamento. 

Come hai strutturato l'agenzia e lo showroom?

Durante tutto l'anno operiamo come agenzia di vendita occupandoci delle vendite che abbiamo avviato. Per 2 stagioni all'anno operiamo come showroom fisico a Parigi e Milano. Dall'inizio della pandemia, abbiamo lanciato il nostro showroom virtuale digitale thesustainables.agency.

Come si lavora per selezionare e supportare i progettisti?

Abbiamo esaminato oltre 2000 marchi e designer della categoria sostenibile e selezionato quelli più forti in termini di design, approccio sostenibile e potenziale commerciale. Applichiamo criteri rigorosi con non meno dell'80% di materiali sostenibili all'interno della collezione.

Parlami del tuo concorso di design sostenibile…

È un'iniziativa globale tra talenti emergenti che supporta e incoraggia i designer nel loro cammino verso una maggiore sostenibilità e responsabilità. La competizione di quest'anno ha attirato un numero record di partecipanti, con oltre 50 marchi sostenibili provenienti da 18 paesi, tra cui Italia, Portogallo, India, Francia, Ucraina, Filippine, Stati Uniti, Madagascar, Argentina, Regno Unito e altri. Crediamo che sia fondamentale continuare a gestire il concorso come un'opportunità per ispirare i giovani designer a seguire il percorso dello sviluppo sostenibile. È un progetto vitale che fa crescere le infrastrutture e alimenta i talenti a livello globale.

I tuoi progetti e piani futuri per supportare i tuoi designer durante questo anno pandemico.

Quest'anno siamo passati al digitale. Ha bisogno di 5 volte meno investimenti o anche di più per organizzare vendite internazionali per i designer. Continueremo a lavorare sodo per eseguire la varietà di approcci sostenibili per gli acquirenti. Siamo convinte che quest'anno cambierà il sistema e i negozi saranno sempre più aperti agli ordini online.

 

 

 

 

ALTRI ARTICOLI

SARTORIA INGLESE
Scopri di più →

Barròco è una piattaforma digitale nata nel 2018 con l’intento di supportare laboratori e produttori artigianali italiani, aiutandoli ad ottenere il successo e la visibilità internazionale che spettano ai capi espressione del miglior Made in ...

Leggi di più →
SCHOOL OF WRÅD
Scopri di più →

“Sostenibilità: se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione. Oggi più che mai la verità attorno al tema “moda e sostenibilità” è artificiosamente controllata da realtà il cui unico interesse continua ad essere il profitto, ...

Leggi di più →
F/CE SS22
Scopri di più →

  Puoi parlarci della collezione che presenterai al White? Ispirazioni, pezzi chiave, materiali... La chiave della nostra filosofia ...

Leggi di più →
MISHIMI SS22
Scopri di più →

  Dietro Mishimi c’è Michelle Sciarra, 24 anni, di San Benedetto del Tronto (AP). A spingerla nella direzione dell’upcycling e di una moda il più possibile responsabile è stato il percorso di studi scien...

Leggi di più →
THE SUSTAINABLES
Scopri di più →

Il brand The Sustainables è guidato da Maria e Hanna. Grazie alla loro esperienza di 10 anni nel settore della moda, hanno percepito la necessità di un cambiamento ponendosi come missione quella di implementare dei principi sostenibili nell’in...

Leggi di più →
SIMON CRACKER SS22
Scopri di più →

  Simone Botte è un grafico che lavora in un'azienda di moda abbastanza famosa: più sta lì e più realizza che attraverso l'abbigliamento potrebbe cominciare a dire la sua. L'idea del brand Simon Cracker gli arriva nel 2010 ma ...

Leggi di più →
WEAREWAO SS22
Scopri di più →

  Materie prime sostenibili, tinture vegetali, suole biodegradabili: WAO è un brand di calzature virtuoso che promuove e diffonde l’educazione ambientale nel rispetto del pianeta e delle sue risorse. WAO si occup...

Leggi di più →